Tessuti: tecnologie, design e applicazioni #3 – Mottura

Terzo appuntamento per parlare ancora di tessuti. Oggi vi proponiamo l’intervista a Luca Lovera, amministratore delegato di Mottura.

I tessuti per la protezione solare oggi sono sempre più hi-tech e performanti, potreste illustrarci le ultime novità?

Premesso che la Mottura è un’industria metalmeccanica e non tessile, e, di conseguenza, l’approccio con il tessuto è più strumentale ma sempre molto importante rileviamo che esiste una maggiore sensibilità verso la performance del tessuto. Per quanto riguarda le performance sono priorità il risparmio energetico e l’inquinamento acustico, ma, è in crescita il prodotto green, che, nel mondo della tenda significa fibre naturali e tessuti in poliestere o Pet prodotti da platica recuperata in mare.

Oltre alla protezione solare, in quali ambiti vengono impiegati i vostri tessuti e a quale tipo di target si rivolgono?

Mottura è nota a livello internazionale come produttore di sistemi per tende, ciò comporta una simbiosi con il mondo del tessile per arredamento, soprattutto tendaggio che, contemporaneamente assolve allo scopo di essere sia una protezione solare che un complemento d’arredo sia che sia utilizzato dal mondo residenziale che nel contract.

L’innovazione tecnologica passa, oltre che attraverso i prodotti, anche attraverso i processi produttivi, potreste illustrarci come ciò avviene nella vostra azienda?

Come abbiamo citato la nostra è un’azienda metalmeccanica dal forte contenuto tecnologico ed innovativo in termini di sviluppo hardware che di evoluzione del processo. Per quanto riguarda il tessuto il nostro ruolo è diverso. Più che sviluppo di prodotto, per quanto riguarda il tessile il nostro intervento si concretizza nella costante evoluzione dei processi di lavorazione dello stesso e, contemporaneamente in un filo diretto con i produttori per trasferire le nostre esperienze acquisite sul mercato della protezione solare e dell’arredamento.

Il design: quanto incide l’estetica nella scelta di un tessuto? Quali sono le nuove tendenze?

Soprattutto per quanto riguarda la nostra presenza nel tessile d’arredamento la nostra attenzione al design è massima e si concretizza in un confronta costante tra il nostro marketing ed gli sviluppatori tessili. Negli ultimi anni le tendenze non sono mutate molto, i colori e le forme rimangono molto minimal.

Prodotti green e lavorazioni a basso impatto ambientale, anche il tessile, oggi, è sempre più ecocompatibile, raccontateci la vostra esperienza.

La nostra sensibilità verso l’utilizzo e la promozione di prodotti green è sempre stata alta e, negli anni, si è concretizzato nella promozione, in diversi periodi storici, delle più diverse tipologie prodotti green. Siamo passati dall’uso sperimentale di fibre naturali, come i tessuti realizzati, ad esempio, da filati prodotti dal mais alle fibre naturali in versione ignifuga, allo scopo di offrire un prodotto più green al mercato. Oggi affrontiamo l’offerta di prodotti pvc-free ed i tessuti prodotti da filati generati dal riciclo di plastica recuperata in mare. Non altrettanta attenzione rileviamo, al contrario dalla filiera in quanto al green, talvolta, si predilige il prezzo.

 



Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it