Ho.Re.Ca.: un’opportunità per il settore della protezione solare #8 – KE

Si conclude il nostro focus su protezione solare e Ho.Re.Ca attraverso il quale abbiamo analizzato insieme alle aziende le opportunità che offre questo settore (ma anche le difficoltà incontrate) e ci hanno illustrato come già operano in questo settore e come vedono il futuro. Per questo ottavo appuntamento abbiamo intervistato Luca Zanin, responsabile PMO di KE.

L’ospitalità è uno dei grandi valori del “made in Italy” e della nostra tradizione culturale ed economica. Rappresenta uno degli sbocchi commerciali per i vostri prodotti e soluzioni?

Certamente, il settore Ho.Re.Ca. riveste un ruolo fondamentale per KE. I contesti di applicazione nel settore sono davvero molti. Come responsabile PMO mi occupo con un gruppo di collaboratori di seguire i grandi progetti per catene alberghiere o della ristorazione e posso confermarle che si tratta di un settore in continua crescita.

In particolare, quali famiglie di prodotti vengono richieste dalle utenze quali ristoranti, hotel, locali pubblici?

I ristoratori apprezzano senza dubbio le pergole bioclimatiche con tetto a lamelle o le pergole con tetto a impacchettamento – pensate per chi vuole espandere gli spazi esterni del proprio locale e creare nuovi posti a sedere al coperto. Anche i bar spesso decidono di creare una zona dehor per i clienti e le nostre coperture su misura, come ad esempio Roomy, sono l’ideale.

Oltre al costo cosa guida la scelta da parte del cliente?

La scelta di un cliente è spesso motivata da vari fattori, credo che valga molto la reputazione che l’azienda si è creata nel corso degli anni nel settore. Il servizio che KE offre è “su misura”, basato sulle esigenze del committente. Il cliente non decide solo in base al costo ma anche in base alla qualità del prodotto e del servizio che riceve. In tal senso, le pergole KE sono apprezzate per i materiali di ottima qualità, l’estetica e per il fatto che siano interamente “Made in Italy”.

Avete costituito una “divisione” ad hoc per questa attività e per questo mercato?

Come accennavo l’ufficio PMO di KE offre i servizi di consulenza e progettazione per i grandi progetti privati. Ad oggi il PMO di KE ha maturato un’esperienza consolidata in progetti per catene alberghiere, resort e abitazioni private esclusive, in tutto il mondo.

Quali sono le difficoltà che incontrate sul mercato che non facilitano la vendita e l’installazione dei vostri prodotti?

In linea di massima le difficoltà possono essere legate all’ottenimento delle necessarie autorizzazioni da parte dei singoli Comuni o in situazioni di vincoli paesaggistici o ambientali.

Normative tecniche e legislazione sono certamente elementi che accompagnano la vostra proposta commerciale. Quanto costa a una azienda di settore adeguarsi e tenersi aggiornata su questi elementi di cultura di settore per poter essere di aiuto e sostegno al cliente?

La formazione continua è un aspetto imprescindibile a priori nel nostro settore. Proprio per questo sono apprezzate le KE Academy – una serie di appuntamenti di formazione per i nostri rivenditori in cui si affrontano anche gli aspetti legislativi e le normative – oltre a corsi pratici di installazione prodotto, supporto alla vendita e interessanti spunti di riflessione sull’innovazione aziendale.

Se poteste indicare una vostra realizzazione per il settore Ho.Re.Ca. che dimostri ad oggi la capacità di eccellere della vostra azienda quale referenza indichereste? Quali le caratteristiche di questo successo?

Le referenze KE, sia in Italia che all’estero, sono davvero tante. Se penso alle più recenti posso citare la terrazza bar del Roccamare Resort, un relais esclusivo in Maremma, o il progetto per la terrazza del ristorante B-Roof del Grand Hotel Baglioni a Firenze, in cui sono stati installati 2 ombreggiatori a vela Kolibrie. Un altro progetto che mi viene in mente è quello di una villa affacciata al porto di Antigua, dove abbiamo installato 7 strutture. In Spagna di recente abbiamo progettato l’area esterna del ristorante Akebaso, un casolare in stile basco che ha ampliato la zona esterna dove si svolgono cerimonie e banchetti di nozze.

Come pensate possa svilupparsi nel futuro questo canale di vendita?

Ritengo che le prospettive siano buone: gli hotel, e non solo le grandi catene, stanno investendo nella riqualificazione delle proprie aree outdoor. La necessità è quella di ampliare gli spazi F&B (sala ristorante, sala colazione, etc.) creando delle vere e proprie isole di benessere per i propri ospiti. Molti inoltre creano delle aree gym esterne e le pergole KE rappresentano una soluzione ottimale, rapide da installare e con costi contenuti.



Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it