Facciate caleidoscopiche Schüco per la nuova sede di Danieli Automation

Leader mondiale nella progettazione di sistemi di automazione, controllo e gestione dei processi dell’industria siderurgica, Danieli Automation ha inaugurato a Buttrio (Udine) un nuovo stabilimento che unisce linee sinuose e avvolgenti all’impiego originale di vetrate policrome, tratto distintivo dell’intera opera architettonica.

Sostenuto e rivestito da strutture in carpenteria metallica, il nuovo centro di innovazione si articola in due livelli fuori terra organizzati in ampi open space, con aree dedicate agli uffici direzionali e alla formazione professionale. La qualità abitativa e le prestazioni degli spazi interni sono fra gli aspetti più significativi della realizzazione: da un lato, trattandosi di ambienti di lavoro condivisi, si è puntato molto sull’ottimizzazione della risposta acustica, dall’altro si è data priorità al controllo della luce e all’efficienza energetica, tanto che i corpi illuminanti e i terminali per la climatizzazione e la ventilazione sono regolati da sensori automatici e dispongono di sistemi per il recupero dell’energia.

Esternamente, l’involucro architettonico si distingue per l’immagine dinamica che esprime i valori aziendali, richiamando le attività ad alto contenuto tecnologico che si svolgono all’interno dello stabilimento. Sul fronte principale, rivolto verso la strada di accesso, l’effetto sinusoidale dato dalle linee curve del rivestimento in vetroresina è stato esaltato dall’utilizzo di speciali vetri colorati che rievocano i pixel e, pertanto, il concetto di innovazione attraverso i sistemi digitali. Il regolare prospetto esposto a sud, invece, si caratterizza per la facciata a doppia pelle, che crea un’intercapedine ventilata naturalmente.

A seconda dell’esposizione delle facciate – spiega l’architetto Carlo Mingotti, curatore dell’intero progetto – avevamo differenti problematiche da risolvere, non solo dal punto di vista termico, ma anche di benessere abitativo: grazie al supporto offerto dai responsabili commerciali e dal team Progettazione Sviluppo Cantieri di Schüco Italia abbiamo individuato nelle facciate in alluminio a montanti e traversi Schüco FWS 50+.SI e Schüco FWS 60+.SI (Super Insulation) le soluzioni migliori sia sotto il profilo estetico che prestazionale.”

Per rispondere alle diverse esigenze di illuminazione naturale e comfort degli spazi esposti a sud, si è scelto di equipaggiare la facciata a doppia pelle di schermature esterne (pale frangisole in lamiera microforata Schüco ALB Tech Optik) o interne (tende a lamelle orientabili) a seconda delle necessità. Il fronte ovest, invece, è stato realizzato con finestre a nastro verticali, anch’esse protette da frangisole motorizzati. Il prospetto est si distingue infine per le specchiature inclinate chiuse in sommità con vetrate curve, una speciale realizzazione sartoriale Schüco nella quale aspetto estetico, prestazioni tecniche e affidabilità delle soluzioni hanno trovato una felice sinergia.

Per un effetto di totale fusione visiva tra parti apribili e partizioni vetrate fisse, sono state scelte le finestre in alluminio ad elevato isolamento Schüco AWS 75 BS.SI (Block System Super Insulation), in cui i profili delle ante si integrano alla perfezione nel telaio fisso mimetizzandosi nella struttura dell’edificio. Completano infine l’involucro architettonico le finestre in alluminio con apertura a sporgere Schüco AWS 114 SG.SI, i lucernari Schüco AWS 57 RO e le porte in alluminio ADS 75.SI (Super Insulation), dalle elevate prestazioni termoisolanti e di sicurezza.



Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it