Come un coach può aiutare l’’impresa familiare

Vivere quotidianamente l’impresa familiare richiede molta energia, soprattutto emotiva. E’ importante dunque per l’imprenditore o il manager poter far riferimento ad una persona esterna all’impresa ed alla famiglia in grado di proporre una visione imparziale sulle situazione più critiche.

 

Lavorando quotidianamente a fianco di imprenditori e manager impegnati a guidare aziende di famiglia si comprende quanto sia importante riuscire ad accrescere costantemente la loro capacità di leadership per ottenere il meglio dai collaboratori e per raggiungere più facilmente i loro obiettivi.

E’ anche vero che la “pressione” esercitata dell’operatività quotidiana e della gestione contingente degli imprevisti rischia, a volte, di far perdere la visione d’insieme dell’azienda e del business rallentando l’attuazione della strategia definita in precedenza con molta cura. In fondo l’obiettivo prioritario per un’impresa familiare riguarda sostanzialmente la definizione della propria strategia di sopravvivenza e crescita nel tempo integrata da un piano che possa garantire la prosecuzione imprenditoriale pluri generazionale.

 

Oggi l’esperienza ci conferma che i pre-requisiti essenziali per avviare una buona strategia aziendale sono la presenza di una forte leadership in azienda, il lavoro di squadra diffuso ad ogni livello e basato su valori condivisi, la separazione tra i due mondi “famiglia” e “Impresa”. Non tener conto di questi elementi potrebbe porre l’azienda familiare in una situazione di forte debolezza durante l’implementazione di un percorso strategico vincente.

 

Per leggere l’articolo completo: Come un coach può aiutare l’impresa familiare



Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it  |  www.maggioliadv.it